Pulizia dei pannelli fotovoltaici

“ ECCO PERCHÉ PULIRE I PANNELLI FOTOVOLTAICI ”

Come ampliamente dimostrato i pannelli solari necessitano sin dal primo anno d’installazione di una pulizia metodica e periodica. A volte, in seguito all’esame visivo della struttura, risulta necessario rimuovere foglie o muschi, soprattutto nei casi di installazioni in zone di campagna, vicino a strade bianche, zone alberate, zone ad alta densità di passaggio oltre alle zone industriali. E’ consigliabile eseguire il lavaggio almeno 2 volte all’anno.

La pulizia è comunque necessaria durante tutto l’anno perché le piogge, che quindi lavano naturalmente i pannelli, non sono sufficienti. Infatti, a causa dell’inquinamento e delle polveri, responsabili della formazione di patina sulla superficie del modulo, può portare ad un calo di produzione dell’impianto variabile dal 10% al 25%.

La pulizia dei pannelli fotovoltaici è molto importante da fare periodicamente perché sui pannelli si depositano polveri, pollini, escrementi di volatili e sporco generico. Anche le alghe e i licheni possono determinare cali di produttività, soprattutto se si permette loro di espandersi, perché trattengono la polvere atmosferica trasformandola in mezzo di coltura.

Per evitare ogni perdita di rendimento e garantirsi un funzionamento perfetto dei pannelli fotovoltaici, bisognerebbe pulire i vetri dei pannelli con acqua demineralizzata. Questa è una corretta manutenzione per i pannelli fotovoltaici che, sebbene siano fatti di materiali che non vengono attaccati dagli agenti atmosferici, sono esposti per lunghi periodi alle intemperie che attenuano la trasparenza dei vetri.

Per verificare poi la qualità della pulitura basterà verificare l’aumento di energia prodotta dai vostri pannelli e monitorarla.

La tutela dell’investimento fotovoltaico può essere garantita solo tramite un corretto funzionamento dell’impianto a sua volta garantito da una costante e professionale manutenzione. Solitamente ci si accorda con l’azienda installatrice, ma ovviamente si è liberi di organizzarsi in modo autonomo.

Normativa di riferimento

Si riportano qui di seguito le principali norme tecniche di riferimento relative alla verifica ed alla manutenzione degli impianti fotovoltaici :

Guida Cei 82-25: alla realizzazione di sistemi di generazione fotovoltaica collegati alle reti elettriche di Media e Bassa Tensione.

Norma Cei 64-8: per impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1 000 V in corrente alternata e a 1 500 V in corrente continua

Norma Cei 11-1: per impianti elettrici con tensione superiore a 1 kV in corrente alternata.

Guida Cei 0-15: per la anutenzione delle cabine elettriche MT/BT dei clienti/utenti finali

Guida Cei 0-10: alla manutenzione degli impianti elettrici

Norma Cei 11-27: lavori su impianti elettrici

Norma Cei EN 61724: rilievo delle prestazioni dei sistemi fotovoltaici -Linee guida per la misura, lo scambio e l’analisi dei dati.

In generale, secondo quanto previsto dalla guida Cei 0-10, una corretta manutenzione degli impianti, per quanto possibile, assolve ai seguenti compiti:

• aiuta a conservare gli standard di sicurezza e funzionalità previsti dal progetto;

• facilita la continuità nell’erogazione di servizio svolto dall’impianto;

• diminuisce i rischi di danni irreparabili ai componenti;

• riduce i danni economici in termini di mancata produzione;

• consente un controllo dei parametri relativi alla produzione ed ai parametri ambientali quali irraggiamento, temperatura dei moduli, temperatura ambiente e velocità del vento.

NOI, CI PRENDIAMO CURA DEL VOSTRO IMPIANTO.

Lo curiamo e lo manteniamo dopo l’installazione. Pulire i panelli fotovoltaici ti farà guadagnare e il tuo impianto tornerà come appena installato!
Il pacchetto della Dussin Impianti comprende un ciclo di trattamento con prodotti specifici effettuato da tecnici specializzati. Viene utilizzato prima un prodotto detergente e sgrassante, dopodiché si applica un nano prodotto ad effetto idrorepellente. Naturalmente sconsigliamo l’uso di prodotti chimici, solventi, alcol, benzina e similari. Inoltre faremo dei controlli su tutto l’impianto fotovoltaico ed i suoi componenti.

Controllo con verifica tramite termocamera Flir dei pannelli, possibili cause dei difetti sono rotture nelle celle, rotture nello strato termocameraprotettivo in vetro, diodi di bypass difettosi, ombreggiatura, nel caso di diodi di bypass difettosi – danneggiati ad esempio da un temporale – i diodi difettosi appaiono chiaramente nell’immagine termica.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *